Scomparsa Elio Pomante: Nuovo appello dei familiari

eliopomanteeliopomante

Scomparsa Elio Pomante: Nuovo appello dei familiari ad un anno esatto dal giorno in cui l’agricoltore pennese, dopo un banale litigio, ha fatto perdere le sue tracce.

L’ultima immagine di Pomante impressa nel nastro di una telecamere a circuito di un distributore di benzina a Farindola, a bordo della sua Fiat Punto Bianca in direzione montagna. Vane le ricerche e forse non abbastanza capillari, del caso si é occupata anche la nota trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?”. L’ipotesi più accreditata é quella di un allontanamento volontario, Elio Pomante non aveva grilli per la testa, era sempre immerso nel suo lavoro e viveva con il fratello con il quale gestiva una piccola azienda agricola. Forse un momento di crisi personale lo hanno portato a distaccarsi dai sui cari che oggi lanciano un nuovo appello, attraverso la sorella Miranda:

“Dovunque sia speriamo solo che sia felice, ma che almeno ci faccia sapere che sta bene – dice la sorella che non ha perso ancora le speranze – l’unica cosa che desideriamo é che Elio sia vivo.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Scomparsa Elio Pomante: Nuovo appello dei familiari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*