Sanità: l’Abruzzo al 7°posto per i Lea

L’Abruzzo è fra le otto Regioni al top per i LEA secondo il monitoraggio effettuato dal Ministero della Salute che considera i Livelli essenziali di assistenza che raggiungono un punteggio superiore a 200.

L’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci afferma che si tratta di un riconoscimento al lavoro svolto dall’Esecutivo che viene rilevato anche dal Governo guidato da Lega e dal Movimento 5 Stelle. Sui Lea, Livelli essenziali di assistenza, ossia le prestazioni e i servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di una quota di partecipazione (ticket) l’assessore Paolucci ricorda che è un risultato di straordinario significato politico se si pensa che l’Abruzzo era uscito dalla fase del Commissariamento agli inizi del 2018 ed ora è tra le otto Regioni che raggiungono un punteggio superiore a 200. Si tratta di Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Umbria, Abruzzo e Marche.

L’assessore  Paolucci è capolista nella lista del Pd in provincia di Chieti che sostiene la candidatura a presidente della Regione, alle prossime elezioni del 10 febbraio, del vice presidente uscente del Csm Giovanni Legnini.

La Lista è stata presentata oggi a Chieti dal segretario provinciale del partito Gianni Cordisco, supportato nella preparazione delle candidature anche da Tiziana Di Renzo. Sono otto i candidati in Lizza, insieme all’assessore Paolucci, ci sono il consigliere regionale uscente Antonio Innaurato, il vice sindaco di Francavilla al Mare Francesca Buttari, l’assessore comunale di Lanciano Davide Caporale, il consigliere comunale e già vice sindaco di Ortona Nadia Di Sipio, l’assessore comunale di Vasto Lina Marchesani, il consigliere comunale di Chieti Alessandro Marzoli e l’avvocato di Orsogna Arabella Tenaglia.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Sanità: l’Abruzzo al 7°posto per i Lea"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*