Traffico rifiuti e droga: Abruzzo terra di transito

Traffico rifiuti e droga: Abruzzo terra di transito, le Procure vanno rafforzate, ha dichiarato il Sostituto Procuratore della DIA Laudati.

“Leggendo le carte nel territorio abruzzese c’é una sproporzione fortissima tra i mezzi a disposizione e il lavoro che bisogna compiere – ha dichiarato Antonio Laudati sostituto procuratore presso la Direzione Nazionale Antimafia – Tutte le procure soffrono oggettivamente, di fronte ad una crescita esponenziale sia per quanto riguarda gli stupefacenti che nello smaltimento dei rifiuti perchè questo é un territorio di transito. Mettere attorno al tavolo una procura generale presso la Corte d’Appello, la procura distrettuale, le procure del territorio e come struttura la procura nazionale antimafia é comunque un valore aggiunto per tutte le nostre attività.”

Laudati ha così dichiarato nel corso della firma del protocollo d’intesa in materia di indagini finalizzate all’applicazione di misura di prevenzione patrimoniali, alla quale ha preso parte anche lo stesso procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Traffico rifiuti e droga: Abruzzo terra di transito"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*