Piano antiallagamenti di Pescara: Primo test positivo

Il piano antiallagamenti di Pescara: Primo test positivo nella prima vera giornata di pioggia abbondante da qualche mese in qua.

L’opera portata a compimento dalla ditta Caldani nella zona tra Viale Marconi e Viale Pindaro sta reggendo alle prime sollecitazioni. Si tratta di una vasca di accumulo posta al di sotto della rotatoria che raccoglie l’acqua piovana e la convoglia verso il fosso Bardet e verso il depuratore attraverso un sofisticato sistema di sollevamento . Un’attività complessa caratterizzata anche da momenti di pausa forzata determinati dallo svuotamento e relativa analisi dei materiali presenti non solo nel tratto da Viale Pindaro e Via Pepe, ma anche nello stesso Fosso Bardet. Dopo l’esito positivo delle analisi tutto il materiale é stato trasportato nelle discariche di Sulmona e Lanciano. Un’ampia area soggetta negli anni passati a veri e propri allagamenti, in particolare nel tratto finale di Viale Marconi, Via Pepe, e parte di Viale Pindaro a ridosso dell’Università e che hanno causato ingenti danni in particolare a numerosi esercizi commerciali, dalle immagini girate stamane dalla Troupe di Rete8, sembra davvero a riparo da ogni rischio, ovviamente, in futuro, ci saranno test più probanti, ma il primo vero esame é stato brillantemente superato.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Piano antiallagamenti di Pescara: Primo test positivo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*