Rogo via De Amicis Pescara: gli arrestati si difendono

vigili-fuoco-notte1vigili-fuoco-notte1

Rogo via De Amicis Pescara: gli arrestati si difendono. Affermano di non essere stati loro ma di essere lì solo per rubare benzina.

Rogo via De Amicis Pescara: gli arrestati si difendono. Viorel Serban e Edgar Flacco, di 19 e 21 anni, dicono di essere estranei ai fatti a loro contestati: aver incendiato nove mezzi, tra moto, motorini e veicoli. Il rogo è stato appiccato sabato sera ed ha distrutto alcuni mezzi parcheggiati nella via che si trova in centro a Pescara. I due hanno riferito al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Pescara di essersi recati in quel luogo soltanto per rubare carburante dai mezzi in sosta. Sono stati identificati dai carabinieri grazie alle immagini di una telecamera di un’abitazione.Riferiscono di aver rubato ma di non aver appiccato il fuoco e che le fiamme potrebbero essere partite accidentalmente dopo che si erano allontanati. Il magistrato ha disposto nei loro confronti la detenzione in carcere. I due giovani sono già noti alle forze dell’ordine per l’aggressione ad un minorenne ed episodi violenti.

Articolo precedente

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Rogo via De Amicis Pescara: gli arrestati si difendono"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*