Pescara: sala scommesse abusiva sequestrata dalla GdF

I militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Pescara, hanno sottoposto a sequestro nel centro di Pescara una sala scommesse abusiva.

Il sequestro è stato disposto dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica, a conclusione di un’attività d’indagine condotta dalle Fiamme Gialle pescaresi nel mese di novembre.

Il centro scommesse abusivo è stato scoperto nell’ambito di un piano coordinato di contrasto del gioco illegale, disposto dal Comando Provinciale di Pescara, per verificare il possesso delle autorizzazioni amministrative, l’integrità degli apparecchi da gioco, il collegamento alla rete dei Monopoli e l’identità dei giocatori, allo scopo di contrastare il fenomeno del “gioco minorile”.

L’esercizio commerciale, privo della prescritta autorizzazione amministrativa dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli e della licenza di Pubblica Sicurezza, era operante per conto di un bookmaker austriaco, tramite computer utilizzati per l’accettazione di scommesse e denaro nonché il rilascio di tagliandi di gioco.

Il titolare dell’esercizio commerciale, un 31enne pescarese è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per il reato di esercizio abusivo di attività di gioco o scommessa, che prevede la reclusione fino a tre anni.

Il sequestro ha interessato l’intera attività commerciale, in cui erano presenti 6 postazioni telematiche, televisori e monitor posti a disposizione dell’utenza per scommettere sugli eventi sportivi, anche “virtuali” (campionati di calcio, corse di cani, ecc.).

L’attività di servizio si inquadra in un più ampio dispositivo posto in essere dalla Fiamme Gialle a contrasto delle ludopatie. Proprio qualche settimana fa a Montesilvano vi fu un ulteriore sequestro, effettuato dai Finanzieri di Pescara ad un altro centro scommesse abusivo collegato tramite postazioni informatiche ad un bookmaker estero.

Nell’ottica di una sempre più proficua collaborazione, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, invita i cittadini a segnalare la presenza sul territorio di attività dedite alla raccolta illegale di scommesse, ricordando che il personale del Corpo resta a disposizione per raccogliere le segnalazioni e fornire ogni utile indicazione al riguardo.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara: sala scommesse abusiva sequestrata dalla GdF"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*