Pescara ricorda Andrea Pazienza

andrea-pazienza1

Si è svolta stamane, a Pescara, la conferenza di presentazione degli eventi in occasione del 60° compleanno di Andrea Pazienza.

Genio artistico, Andrea Pazienza, nato il 23 maggio 1956, morto il 16 giugno 1988, che ha vissuto a Pescara gran parte della sua formazione. Variegato il programma patrocinato dal Comune, che verrà presentato oggi che prevede la “PAZ FEST(A)” – giardino Via Pazienza, domenica 22 maggio; “MI RICORDO, PAZ, MI RICORDO – Arte e cultura a Pescara ai tempi di Andrea Pazienza 1970-76 – Libreria La Feltrinelli, lunedì 23 maggio; GIALLO ARTISTICO” film di Andrea Malandra prodotto da Fondazione PescarAbruzzo presso cineteatro Massimo, mercoledì 25 maggio; Laboratori di fumetto dedicati ad Andrea Pazienza, presso Circolo Aternino all’interno dell’evento “PreVisioni – Indierocket”, venerdì 3 giugno.
Alla conferenza hanno partecipato il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo, la presidente della Fondazione PescarAbruzzo Paola Damiani, insieme ai singoli organizzatori degli eventi in calendario.

“Celebriamo un vero e proprio compleanno per Andrea Pazienza – dice l’assessore Giovanni Di Iacovo – lo facciamo nei giardini in fondo a via Pazienza. Ci è sembrato giusto ricordare dei personaggi importanti che hanno lasciato segno forte nella vita della città, ma non basta intitolare una via per rappresentare interesse e passione per un artista come Pazienza e allora abbiamo dato vita a tantissime cose per i suoi 60 anni: dal libro del giornalista Luigi Di Fonzo, al film Giallo Artistico di Andrea Malandra, per arrivare alla Paz Fest che riorganizza in un grande contenitore tutto il mondo Paz”.

“Pazienza è un figlio emerito di Pescara – dice il sindaco Marco Alessandrini – che se n’è andato troppo giovane, festeggiamo un compleanno a cui un invitato manca da troppo tempo. Noi lo abbiamo voluto fra i cittadini da ricordare, a lui abbiamo destinato un Delfino d’Oro alla memoria di una carriera colorata e folgorante che è riuscita a raccontare un pezzo di storia d’Italia che oltre agli anni di piombo aveva una straordinaria creatività artistica da lui espressa pienamente”.

“Questi sono una serie di eventi che vogliono esplorare quanto di Paz esista ancora nella città – dice il direttore artistico della Paz Festa Paolo Ferri – eventi che celebrano il rapporto fra Pescara e Andrea Pazienza. Lui ha avuto tanti luoghi e paternità tutte italiane e meridionali, ognuna festeggia il suo Pazienza. Pescara ha scelto di ricordare l’artista in senso assoluto, ma anche di ricordare a tutti che Pescara nel momento storico in cui lui è stato qui è stata un faro dell’arte contemporanea che aveva nella galleria Convergenze l’avamposto della contemporaneità italiana. Il primo evento è il Paz Festa, festa di compleanno in contumacia, abbiamo chiamato tutti gli amici in un giardino e ci sbizzarriamo nella pittura e nella musica che sono tutte le dimensioni di Pazienza: quindi concerto, live painting e uno spazio dedicato alle favole di Paz per i bambini. Ci sarà uno spazio per la presentazione del libro di Luigi Di Fonzo che associa la vita di Andrea a quella di Pentothal, uno dei suoi personaggi più famosi e racconta un’epoca nevralgica per il Paese, ovvero il ’77. Ci sarà anche l’incontro in Feltrinelli con foto inedite sulla sua vita e un workshop all’interno del Circolo Aternino per l’Indie Rocket Festival. La giornata della festa si chiude con un incontro con il regista con l’editore di Frigidaire, la rivista su cui si esprimeva”.

“Il film Giallo Artistico è stato finanziato dalla Fondazione PescarAbruzzo, verrà proiettato al Massimo e ringrazio il regista Andrea Malandra e tutti gli attori che sono stati davvero efficaci – dice la neo presidente della Fondazione PescarAbruzzo Paola Damiani – un lavoro di gruppo ben riuscito, ho potuto coglierne la profondità, assistendo alle avventure della rivisitazione in carne e ossa di Andrea Pazienza che è stato a Pescara negli anni più produttivi della sua vita artistica. Abbiamo concepito questo progetto come cortometraggio e ci siamo dilatati lasciando spazio a un medio-metraggio che va visto, perché è significativo come omaggio ad una personalità qual è Andrea Pazienza. Sarà su Youtube sul canale della Fondazione perché diventi patrimonio di tutti, insieme alle scene del back stage sul set. Per la Fondazione corona una bella serie di video che siamo avvezzi a sostenere perché rappresentano i nostri talenti”.

“Si tratta di un progetto che parte da una base scritta da tempo – spiega il regista Andrea Malandra – che si è evoluto, è stata una sperimentazione cinematografica che ha coinvolto tanti protagonisti e amici. L’entusiasmo ci ha spinti a fare un medio metraggio. Suggestioni create dai fumetti su Paz e da una ricerca particolare su di lui. Spingere anche sul linguaggio cinematografico dando un taglio che potrebbe essere riferito ad un linguaggio fumettistico. Un piccolo film che vi invito a vedere per conoscere meglio Pazienza e il suo mondo”.

ANNIVERSARIO NASCITA DI ANDREA PAZIENZA: 60 anni

EVENTI E COMUNICAZIONE
In occasione del 60 compleanno di Andrea Pazienza (nato il 23 maggio 1956, morto il 16 giugno 1988) prendono vita alcuni eventi commemorativi.
1. “PAZ FEST(A)” – giardino Via Pazienza, domenica 22 maggio;
2. “MI RICORDO, PAZ, MI RICORDO – Arte e cultura a Pescara ai tempi di Andrea Pazienza 1970-76 – Libreria La Feltrinelli, lunedì 23 maggio;
3. “GIALLO ARTISTICO” film di Andrea Malandra prodotto da Fondazione Pescarabruzzo presso cineteatro Massimo, mercoledì 25 maggio;
4. Laboratori di fumetto dedicati ad Andrea Pazienza, presso Circolo Aternino all’interno dell’evento “PreVisioni – Indierocket”, venerdì 3 giugno;
descrizione eventi in ordine cronologico

PAZ FEST(A)
22 maggio,
Giardino in Via Andrea Pazienza (dietro piscine Le Naiadi)
oppure Circolo Aternino, Piazza Garibaldi (in caso di maltempo)

Evento promosso da Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e Assessorato Verde Pubblico, ideato e coordinato da Paolo Ferri (associazione culturale We Care Abruzzo www.wecareabruzzo.it ), con la collaborazione della Scuola Internazionale dei Comics. Si intende dar vita ad una giornata dedicata al ricordo di Andrea Pazienza e al suo rapporto con la città che lo ha ospitato negli studi liceali artistici, alla stregua di una festa di compleanno per una persona ancora in vita.
programma:
ore 10: Pazalata, pedalata pazienziana da Piazza I Maggio con soste presso i luoghi pazienziani, Liceo Artistico, ex Convergenze, etc.
ore 12: arrivo in Via A. Pazienza
ore 17: Live Painting con dj set pazienziano (autori di fumetti e allievi scuole dipingeranno dal vivo)
ore 17.30: saluti Sindaco
ore 18: Paz&Pert, recital ironico-satirico a cura del Teatro Senza Fissa Dimora, con Federico Sponsilli, Alberto Sator Grosso, Rebecca Di Renzo
adattamento del testo e regia: Federica Vicino
ore 18.20: concerto live di Andrea Piermattei
ore 19.10: presentazione libro “Il mio nome è Pentothal” del giornalista de Il Centro, Luigi Di Fonzo, pubblicato da Ianieri edizioni.
ore 20.45: incontro con regista e cast del film “Giallo artistico”,
Inoltre: spazio kids con le favole di Pazienza; area pic nic; spazio proiezioni video di interviste e opere di Pazienza;

Mi Ricordo, Paz, mi ricordo
Arte e cultura a Pescara ai tempi di Andrea Pazienza
lunedì 23 maggio – La Feltrinelli Pescara, ore 18.30

Antonio Zimarino e Paolo Ferri danno vita ad un omaggio ad Andrea Pazienza nel giorno in cui il genio del fumetto italiano, formatosi a Pescara negli anni del Liceo Artistico, avrebbe compiuto 60 anni. Materiali inediti in foto e documenti degli anni bollenti in cui Pescara era un avamposto dell’arte contemporanea italiana

“Giallo Artistico”
un film di
Andrea Malandra
una produzione
Fondazione Pescarabruzzo e Associazione Culturale Nohaybanda
mercoledì 25 maggio, ore 21 – Cineteatro Massimo

La storia del mediometraggio si svolge a Pescara.
La trama surreale si dipana tra personaggi improbabili e location pescaresi evolvendo verso una storia in giallo.
L’atmosfera creata dalle immagini, la loro relazione con i suoni e il modo di concepire il film, altalenante tra narrazione lineare e destrutturazione della narrazione, si avvicina ed evoca il mondo fumettistico pazienziano. Inoltre il lavoro degli attori e la loro immersione nell’ambiente e nei personaggi fanno parte di una sperimentazione della messa in scena.

Workshop su Andrea Pazienza
in
PreVisioni – a cura di Indierocket Festival
venerdì 3 giugno – Circolo Aternino. Piazza Garibaldi

All’interno di PreVisioni, un evento anticipatorio dell’Indierocket Festival 2016 ospitato dal Circolo Aternino, prenderà vita un workshop di fumetto condotto dal disegnatore Bruno Letizia (docente della Scuola Internazionale dei Comics di Pescara) affiancato da Paolo Ferri, totalmente dedicato all’arte e alla vita di Andrea Pazienza.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara ricorda Andrea Pazienza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*