Pescara: picchiato e derubato dello smartphone. 3 arresti

Tre extracomunitari arrestati in flagranza la scorsa notte dalla Polizia a Pescara, per aver picchiato e derubato dello smartphone un 31enne di Francavilla al Mare.

In manette tre giovani di Gambia e Senegal per rapina aggravata in concorso. Il ragazzo rapinato aveva trascorso la serata con una sua amica in uno dei locali di Corso Manthone’. All’atto di riprendere la sua autovettura parcheggiata in via dei Bastioni, è stato aggredito alle spalle, scaraventato con violenza a terra e successivamente derubato del suo telefono cellulare. Dopo alcuni attimi, risollevatosi da terra, il 31enne ha notato tre giovani nordafricani che si davano alla fuga a piedi nelle immediate vicinanze. Ha iniziato a seguirli in macchina fino al sopraggiungere dell’equipaggio della Squadra Volante, che è riuscito a bloccarli. Immediatamente prima del controllo, uno dei tre ha provato invano a disfarsi del telefono cellulare rapinato. Gli agenti hanno arrestato in flagranza di reato il terzetto.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Pescara: picchiato e derubato dello smartphone. 3 arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*