Pescara: due marocchini molesti mandano poliziotto al Pronto Soccorso

Gran bel da fare per le  pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo, ieri sera, in Via Chieti a Pescara dove, a seguito di segnalazione al 113, 2 persone moleste  stavano creando scompiglio.

Sul posto i poliziotti hanno riscontrato la presenza di 2 cittadini extracomunitari palesemente ubriachi, irascibili e molesti, i quali camminavano e si rotolavano a terra nel mezzo della carreggiata creando pericolo per la circolazione. I 2 stranieri, un 39enne ed un 30enne,  entrambi cittadini marocchini pregiudicati in materia di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, furto, rapina, rissa etc, sono stati  bloccati dagli agenti non senza difficoltà.  In particolare il 39enne ha cominciato a tirare calci e pugni e opponendo resistenza e causando ad un poliziotto lesioni alla mano con prognosi di giorni 16, rendendo quindi necessarie le cure presso il pronto soccorso. Il marocchino è stato, pertanto, tratto in arresto in flagranza di reato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa  di essere giudicato con rito direttissimo. All’esito del giudizio dovrà essere sottoposto ad espulsione in quanto irregolare sul territorio nazionale.  Il connazionale, regolare sul Territorio Nazionale, è stato  denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale.

 

 

 

 

 

Sii il primo a commentare su "Pescara: due marocchini molesti mandano poliziotto al Pronto Soccorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*