Pescara- Botte ai genitori per droga e soldi, 40 enne in manette

STALKING2stalking2

E’ stato arrestato dai carabinieri dopo l’ennesima aggressione a suon di botte e minacce ai genitori: in manette  un 40 enne tossicodipendente.

 

Una famiglia ridotta in schiavitù da questo figlio che non esitava a massacrare di botte gli anziani genitori pur di ottenere i soldi necessari per l’acquisto della droga di cui non poteva più fare a meno. Dopo l’ennesimo violento episodio,  il gran coraggio di questi genitori disperati si è tradotto in una esasperata richiesta di aiuto ai carabinieri  intervenuti per fermare la cieca violenza del 40 enne: arrestato per estorsione continuata, lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia l’uomo è ora rinchiuso nel carcere pescarese di San Donato. Un dramma familiare, quello raccontato dalla coppia di genitori, dai contorni sconvolgenti: botte, minacce di morte, insulti e furti in casa erano ormai all’ordine del giorno. Un inferno che andava avanti da anni e anni.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Pescara- Botte ai genitori per droga e soldi, 40 enne in manette"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*