Pescara, anziano ai domiciliari denunciato per stalking

polizia-notte1polizia-notte

Si è allontanato dalla sua abitazione, nonostante fosse agli arresti domiciliari, per andare ad importunare ancora una volta la vicina di casa che l’aveva già denunciato in passato. L’uomo, che ha 73 anni, è stato processato per direttissima e rimesso ai domiciliari.

L’anziano che ha infastidito la donna e i figli minorenni è un 73enne di Pescara, di nuovo arrestato dalla Polizia per il reato di evasione e quindi denunciato per atti persecutori. A lanciare l’allarme, chiamando il 113, è stata la vittima della persecuzione. All’arrivo degli uomini della squadra Volante l’uomo era nel cortile della casa della donna e stava richiamando i suoi figli. Processato per direttissima, l’arresto è stato convalidato e il 73enne è stato rimesso ai domiciliari. L’anziano era già finito ai domiciliari il 24 giugno scorso,  su provvedimento della Procura, ma la misura cautelare era stata poi sostituita con il divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna e con l’obbligo di mantenere almeno cento metri di distanza. Vietati pure i contatti telefonici, telematici e uno sguardo in caso di incontro occasionali. Il 73enne,  era stato nuovamente arrestato per stalking dalla Polizia, a inizio luglio, ma l’arresto non era stato convalidato. Successivamente la misura del divieto di avvicinamento era stata sostituita con i domiciliari.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, anziano ai domiciliari denunciato per stalking"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*