Pescara: 103.000 cittadini al voto, 8 candidati, 17 liste, 515 aspiranti al Consiglio

A Pescara, sono in otto a contendersi la carica di sindaco, 17 le liste, 515 concorrenti al consiglio comunale. Seggi aperti domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 anche per le Europee.

Prima inizierà lo spoglio delle Europee poi il giorno dopo, alle 14.00, si procederà con le amministrative. 170 le sezioni, di cui 4 speciali. 48.000 gli uomini, 55.000 le donne. 

Veniamo agli 8 candidati a sindaco di Carlo Costantini (polo civico Faremo Grande Pescara), Carlo Masci (centrodestra), Erika Alessandrini (M5s), Gianluca Baldini (lista civica), Stefano Civitarese (lista civica), Marinella Sclocco (centrosinistra), Mirko Iacomelli (Casapound), Gianni Teodoro (lista civica). In totale sono 17 le liste presentate e 515 i candidati al consiglio comunale.

Fonte ANSA 

Masci guida il centrodestra, che corre compatto con sei liste (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Udc, Pescara Futura e Amare Pescara). Masci, da decenni in politica, nel 2003 venne sconfitto al ballottaggio da Luciano D’Alfonso, che diventoò sindaco di Pescara con il 53.5 per cento. Il centrosinistra è invece guidato dall’ex assessore regionale Marinella Sclocco, che può contare su tre liste: Partito Democratico, Pescara Città Aperta, Lista civica per Sclocco sindaco. Tra le priorità dell’aspirante sindaco del centrosinistra: sicurezza, periferie, cultura, cura del mare, l’attenzione ai giovani. Tre liste anche per la coalizione guidata da Carlo Costantini: Faremo Grande Pescara, Nuova Pescara e Città del Futuro, che rendono il polo civico la seconda coalizione più grande tra quelle in corsa. Oltre 70 i candidati, di cui 31 di sesso femminile. Una squadra che eè espressione della società civile: cittadini, professionisti, insegnanti, studenti, commercianti, impiegati. Il Movimento 5Stelle corre con Erika Alessandrini, consigliere comunale uscente. Stefano Civitarese, candidato sindaco della lista Coalizione civica per Pescara, ex assessore all’Urbanistica dell’amministrazione pescarese guidata da Marco Alessandrini, focalizza il suo programma su politiche sociali, lavoro, anziani, opportunitaà delle periferie, tutela dell’ambiente. Gianni Teodoro, assessore uscente, ha deciso di correre alle prossime elezioni comunali non con la coalizione di centrosinistra, ma come candidato sindaco con la lista Scegli Pescara. Il suo programma elettorale si concentra su lavoro, sicurezza, tutela dei più deboli, urbanistica, ambiente. Gianluca Baldini punta alla carica di sindaco con la lista sovranista Riconquistiamo l’Italia. Infine, le prioritaà per Mirko Iacomelli, candidato sindaco di Casapound, sono il fiume Pescara, le zone periferiche, la sicurezza.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

Sii il primo a commentare su "Pescara: 103.000 cittadini al voto, 8 candidati, 17 liste, 515 aspiranti al Consiglio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*