Pericolosa graminacea americana su spiagge Pineto e Silvi

Lungo gli arenili di Pineto e Silvi la segnalano in tanti: si tratta, secondo gli esperti agronomi, di una graminacea di origine americana che, se involontariamente pestata a piedi nudi, può provocare ferite e dolore.

Un articolo con tanto di reportage fotografico dalle spiagge di Pineto e Silvi è on line sul blog noicerrano.com : si citano studi internazionali e si consiglia di prestare la massima attenzione specie per chi ama stare a piedi nudi non solo sulla sabbia ma anche nelle cosiddette zone miste, quelle cioè dove nella sabbia compaiono queste piante. Si tratta di una graminacea di origine americana: il Cenchrusspinifex Cav. (nome italiano nappola delle spiagge) che predilige i suoli sabbiosi e produce dei globuli spinosi: calpestare questi ultimi può provocare ferite e dolore alla pelle. Nessun allarmismo, bensì un invito a prestare la massima attenzione nel muoversi senza scarpe in queste aree. La segnalazione ci arriva dal Presidente di Federazione dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali d’Abruzzo Mario Di Pardo.

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Pericolosa graminacea americana su spiagge Pineto e Silvi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*