Passo San Lonardo, strada chiusa con i blocchi di cemento

Spuntano i blocchi di cemento sulla strada Provinciale 487 e scoppiano le polemiche. I pesanti blocchi in cemento sono stati posizionati due giorni fa sulla Provinciale 487 che conduce a Passo San Leonardo, rinomata località turistica raggiungibile sia da Pacentro che da Caramanico. Insorgono gli operatori turistico contro un provvedimento che rischia di mettere in ginocchio le loro attività.

Il contestato provvedimento è stato assunto dalla Provincia dell’Aquila e dispone la chiusura della Strada 487, ma anche di altre arterie montane dissestate, con effetto immediato, impedendo totalmente il transito dei veicoli in alcuni tratti diventati impercorribili a causa di buche e smottamenti.  La delibera di chiusura è stata firmata dall’ Amministrazione Provinciale de L’Aquila il 24 aprile scorso. In un primo momento erano state apposte delle transenne, ma il vento e qualche incauto automobilista, le avevano divelte o rimosse. Due giorni fa, gli operai della provincia hanno provveduto a sistemare i pesanti blocchi di cemento sulla strada 487, tre km dopo Pacentro. Operatori economici ed istituzioni si sono subito attivati per trovare una soluzione e provvedere quanto prima alla rimozione delle barriere in cemento. Fra le iniziative che si stanno valutando c’è anche quella del ricorso contro l’ordinanza emessa dalla Provincia.

“Presenteremo, un’istruttoria di ricorso nei termini consentiti dalla legge”- annuncia il sindaco di Pacentro, Guido Angelilli- spiegando che l’importanza del caso costringe alla tempestività dell’azione ed al contingentamento dei tempi. La presenza dei cittadini del territorio interessato è un auspicabile ed importante testimonianza della gravità del problema, che da domani, purtroppo, dovrà trovare soluzione con una ferma ed estrema azione di protesta, sempre nei limiti della legalità”.

Sul posto anche il Presidente del comitato Terra Majella Morrone Antonello Di Giovine, il quale ha annunciato la sottoscrizione di un documento da presentare alla magistratura. E c’è anche chi preannuncia clamorose azioni di protesta.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Passo San Lonardo, strada chiusa con i blocchi di cemento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*