Multa al questore di Pescara- Vigili prima assolti e poi ‘condannati’

E’ giallo a Pescara per la vicenda dei vigili coinvolti nella ‘multa fantasma al questore’: la stessa commissione che oggi li condanna, 8 mesi fa li scagionava.

 

Era il 24 dicembre 2014  quando l’Ufficio procedimenti disciplinari del Comune di Pescara di fatto scagionava i tre agenti di polizia municipale coinvolti nella vicenda della ‘multa fantasma al questore’ Passamonti  finita alla ribalta del format televisivo  ‘Le Iene’. Il verbale redatto alla fine del dibattimento stabiliva, infatti, che ‘nessun provvedimento disciplinare sarebbe stato avviato a carico di Volpe, Di Sabatino e Antonicelli per le interviste rilasciate al giornalista di Mediaset’ . Il 12 febbraio, poi, la stessa commissione stabiliva che il comandante della Polizia Municipale Maggitti ‘ in quanto persona coinvolta nella vicenda’ non dovesse più prender parte alle riunioni della commissione stessa salvo poi esser reintegrato nonchè scagionato ‘per non aver rilasciato al giornalista de Le Iene dichiarazioni ritenute gravi e lesive dell’immagine dell’ente’. Sorte diversa per i tre agenti: prima scagionati e ora condannati a sospensioni che vanno dai 9 ai 12 giorni lavorativi.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Multa al questore di Pescara- Vigili prima assolti e poi ‘condannati’"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*