MotoGP Iannone – Andrea c’è, le gomme no

MotoGP Iannone – Altra grande gara e altre emozioni per il pilota di Vasto che chiude ottavo dopo aver condotto a lungo. Pagata la scelta delle gomme.

Pista bagnata a Brno, Marquez scatta in testa davanti a Iannone e Dovizioso La Ducati del Dovi all’inizio è inarrestabile e vola in testa. Iannone non ci sta, mette la freccia e dopo quattro giri vola al comando. Tre Ducati ( bene anche Redding) fanno il vuoto, un problema sulla moto ( gomma anteriore) di Dovizioso costringe il pilota ai box mentre Barbera si avvicina. Iannone ha optato per la morbida anteriore e Posteriore, negli ultimi giri chi ha montato la hard sembra avvantaggiato con Crutchlow scatenato ma Iannone resta avanti quando mancano 10 giri alla fine. Crutchlow ha un altro passo e sorpassa Iannone a setti giri dalla fine mentre Rossi rimonta. Inizia la sfida Valentino – Andrea con Rossi che si prende il secondo posto a cinque giri dalla fine. L’anteriore di Iannone è deteriorata e il pilota di Vasto fa un miracolo a restare in piedi ma viene passato da tanti piloti e chiude ottavo. Peccato. Andrea ha dimostrato il suo talento, le gomme lo hanno tradito.

 

L'autore

Enrico Giancarli
Laureato in Economia e Commercio con tesi realizzata a Mediaset su costi e ricavi di un prodotto televisivo, si occupa di sport per Rete8. Responsabile comunicazione sui campi per i giochi del mediterraneo del 2009, inviato per Sky Sport alla Tirreno – Adriatico e al Giro d’Italia 2015, Telecronista di Londra 2012 per il basket e di Baku 2015 per la MTB. Ha giocato a pallavolo in serie A, pratica ciclismo nel quale ha vinto due titoli italiani ed un mondiale UCI riservato ai giornalisti. Cerca di raccontare gli eventi aggiungendo alla cronaca le emozioni che lo sport praticato sa regalargli.

Sii il primo a commentare su "MotoGP Iannone – Andrea c’è, le gomme no"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*