Morte operaio in vigna a Torano: Assolto produttore

Concluso il processo per la morte operaio a Torano: Assolto produttore Guido Strappelli, noto imprenditore vinicolo abruzzese.

La vicenda risale al settembre del 2012 quando un bracciante agricolo morì per un politrauma causato dal ribaltamento del trattore che trasportava Uva nel vigneto di Strappelli. Dalle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Teramo emerse che il mezzo agricolo non rispettava la normativa sulla sicurezza essendo privo della cellula anti ribaltamento e cintura di ritenzione del lavoratore, che risultò, comunque, regolarmente assunto. Inoltre il perito della Procura accertò che il sistema frenante non funzionava correttamente. Per queste ragioni la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio ed in sede di dibattimento la condanna a due anni di reclusione per omicidio colposo. La difesa di Guido Strappelli ha invece sostenuto che l’operaio aveva tenuto una condotta imprudente interrompendo, così, il nesso causale tra la condotta di Strappelli e l’evento che portò alla tragedia. Il giudice ha dato, evidentemente, ragione all’impianto difensivo assolto per non aver commesso il fatto.

Sii il primo a commentare su "Morte operaio in vigna a Torano: Assolto produttore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*