Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio

Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio il proprietario, incastrato da un video, che ora rischia 18 mesi di reclusione.

La vicenda risale al maggio del 2014 quando un dirimpettaio dell’imputato iniziò a notare le presunte sevizie che si consumavano su un balcone del palazzo di fronte, ai danni di un cane volpino. L’uomo registrò un video (in coda all’articolo) e lo consegnò al comando del Corpo Forestale dello Stato di Pescara. Subito scattarono le indagini con l’identificazione dell’uomo che ora dovrà affrontare il processo in programma il prossimo 15 ottobre. Rischia una pena fino a 18 mesi di reclusione ed un’ammenda fino a 30 mila euro.

Sii il primo a commentare su "Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*