Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio

Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio il proprietario, incastrato da un video, che ora rischia 18 mesi di reclusione.

La vicenda risale al maggio del 2014 quando un dirimpettaio dell’imputato iniziò a notare le presunte sevizie che si consumavano su un balcone del palazzo di fronte, ai danni di un cane volpino. L’uomo registrò un video (in coda all’articolo) e lo consegnò al comando del Corpo Forestale dello Stato di Pescara. Subito scattarono le indagini con l’identificazione dell’uomo che ora dovrà affrontare il processo in programma il prossimo 15 ottobre. Rischia una pena fino a 18 mesi di reclusione ed un’ammenda fino a 30 mila euro.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Maltratta cane a Montesilvano, rinviato a giudizio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*