Lite violenta con il fratello: muore dopo 8 mesi

A seguito di una lite violenta con il fratello, muore dopo 8 mesi, Mario Tatangelo, operaio di 53 anni di Castiglione Messer Marino.

La lite avvenne alle 8.30 del mattino all’interno di un bar di Via Torino di Castiglione, lo scorso 22 febbraio. I due uomini, Mario Tatangelo ed il fratello Donato, 57 anni residente ad Agnone,  cominciarono a discutere animatamente. Mario cadde a terra dopo aver battuto la testa sul bancone del bar. In base ad alcune testimonianze raccolte sul momento dai carabinieri intervenuti, i militari denunciarono il fratello della vittima per lesioni aggravate, un’ipotesi di reato che a questo punto, però, potrebbe trasformarsi in omicidio preterintenzionale. Donato Tatangelo, dal canto suo, si é sempre professato innocente dichiarando di non aver nemmeno sfiorato il fratello, anche se numerose testimonianze lo smentiscono. In questi 8 mesi Mario, la vittima, ha cercato di restare aggrappato disperatamente alla vita, pur avendo riportato una grave emorragia causata dallo sfondamento della calotta cranica. nei giorni scorsi, però, é spirato. Già celebrati i funerali.

Sii il primo a commentare su "Lite violenta con il fratello: muore dopo 8 mesi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*