Legionella a Giulianova, muore un medico

Un medico umbro in pensione è morto per legionella a Giulianova. Era ospite di un residence di Tortoreto.

Dopo ventotto giorni nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Giulianova, il medico umbro in vacanza in un residence di Tortoreto è morto per aver contratto la legionella.

Gianfranco Costantini, pediatra di Spoleto di 79 anni, aveva manifestato dopo pochi giorni di permanenza a Tortoreto  i primi segni di malessere, come tosse e raffreddore. In realtà non si trattava di una normale influenza, visto che di lì a poco tempo il medico spoletino veniva colpito da una grave insufficienza respiratoria. Ricoverato nel reparto di rianimazione, sopraggiungeva il sospetto di legionella confermato dall’esame urine, che ha portato la Asl di competenza ad adottare misure di controllo nel residence di Tortoreto. Dalle verifiche sarebbe emerso che il batterio si annidava nelle tubature dell’acqua dei servizi igienici della stanza occupata dal dottor Costantini.

Sii il primo a commentare su "Legionella a Giulianova, muore un medico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*