Puntellamenti: il Tribunale blocca la Dipe

Puntellamenti: il Tribunale blocca la Dipe srl.  Il Gip del Tribunale dell’Aquila, Giuseppe Romano Gargarella, ha firmato stamane la richiesta avanzata dal sostituto procuratore della Repubblica, Antonietta Picardi, di divieto, per la ditta Dipe costruzioni srl, di contrattare con la pubblica amministrazione.

La ditta, impegnata in diversi appalti per la ricostruzione post terremoto e’ stata raggiunta dalla misura interdittiva, appunto del divieto di contrattare con la pubblica amministrazione. La misura cautelare scaturisce dalla convinzione per gli investigatori che la ditta Dipe, (di Mauro Pellegrini e Giancarlo Di Persio) al centro dell’indagine sui puntellamenti con sedici indagati, tra i quali l’ex assessore comunale Pierluigi Tancredi accusato di corruzione, nonostante abbia provveduto in fase delle indagini preliminari alla nomina di membri del cda esterni alla ditta, (per evitare l’interruzione dei lavori) di fatto e’ stata sempre amministrata dai due indagati. La richiesta della misura interdittiva da parte del pm, era stata discussa in un’apposita udienza ai primi di febbraio. Procura e investigatori del Nucleo operativo ecologico (Noe) dei carabinieri, consapevoli dell’importanza che una simile misura puo’ influenzare non poco sull’andamento dei lavori nei cantieri, hanno provveduto alla nomina di un nuovo commissario

Sii il primo a commentare su "Puntellamenti: il Tribunale blocca la Dipe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*