L’Aquila, Ss 80. Cestra (Polstrada): “Più controlli e prevenzione contro gli incidenti in moto”

Incidenti stradali: non sempre è colpa della strada. La responsabilità di un incidente è quasi sempre del conducente del mezzo, e del comportamento che tiene mentre è alla guida. A dirlo è il dirigente della Polstrada dell’Aquila Paolo Cestra.

Dopo una settimana dal weekend di fuoco che in tre giorni ha visto tre incidenti di cui uno mortale nel triangolo sempre più pericoloso compreso fra la Ss 80 cosiddetta delle Capannelle, o del Gran Sasso d’Italia – dove domenica è morto un motociclista – e la Ss Picente – dove invece un’intera famiglia è stata coinvolta in un incidente che solo per miracolo non ha avuto un epilogo tragico – parla il dirigente della polizia di Stato che guida la sezione della Polstrada dell’Aquila, Paolo Cestra. Occorre più attenzione – spiega – e lucidità quando si è alla guida, soprattutto delle moto. Il rispetto delle norme e la giusta formazione sono fondamentali , soprattutto in strade come la Ss 80 del Gran Sasso d’Italia che, lontana dai centri abitati, invita a premere sull’acceleratore.

Secondo i dati della Polstrada dell’Aquila aggiornati a ieri venerdì 3 agosto, soltanto quest’anno su 4 incidenti motociclistici avvenuti sulle strade della provincia, 2 sono stati mortali: quelli – appunto – sulla Strada del Gran Sasso d’Italia, il primo ad Arischia oltre un mese fa; l’ultimo domenica 29 luglio nel territorio comunale di Pizzoli. E siamo soltanto agli inizi di agosto.

Le cause di un incidente sono quasi sempre di tipo “comportamentale”, dice Cestra, ossia dovute a un errato comportamento alla guida. Non bastano il controllo delle forze dell’ordine e l’eventuale sanzione per un’infrazione stradale: occorre una vera cultura della prevenzione e del rispetto delle norme, per tutelare non soltanto se stessi, ma anche gli altri utenti della strada.

Sono stati invece 5 gli incidenti motociclistici che nell’intero 2017 hanno interessato le strade della provincia aquilana: per fortuna senza vittime.

Dal primo gennaio al 29 luglio 2018 sono stati invece 17 gli incidenti che hanno coinvolto i mezzi pesanti coinvolti sulle strade provinciali (di cui due su viabilità ordinaria); 124 complessivamente gli incidenti con feriti (50 su viabilità ordinaria e 50 in autostrada); 341 gli incidenti soltanto con danni (di cui 100 su viabilità ordinaria); 201 i feriti complessivi. Secondo i dati della Polstrada dell’Aquila, invece, nel 2017 gli incidenti mortali sono stati 4 con altrettante vittime, 158 infine, gli incidenti con feriti.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, Ss 80. Cestra (Polstrada): “Più controlli e prevenzione contro gli incidenti in moto”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*