Roccaraso: tragedia a scuola, studente batte la testa e muore

christian-studente-morto

Studente di 16 anni batte la testa e muore: la tragedia si è consumata stamattina all’Istituto alberghiero di Roccaraso.

La tragedia è avvenuta stamani, intorno a mezzogiorno, all’Istituto alberghiero di Roccaraso dove uno studente è morto battendo la testa, sembra contro il termosifone. La giovane vittima Christian Lombardozzi aveva appena 16 anni e abitava a Roccacinquemiglia, frazione di Castel di Sangro. Da una prima ricostruzione il ragazzo stava dondolandosi sulla sedia durante l’ora di lezione di alimentazione ma all’improvviso il giovane è caduto all’indietro, battendo con la nuca contro il muro o il termosifone. L’insegnante e i compagni hanno immediatamente lanciato l’allarme e chiamato i soccorsi. Il ragazzo ha perso da subito conoscenza. Sul posto il 118 e l’eliambulanza con il rianimatore da L’Aquila. Purtroppo, però, Christian era già morto. All’istituto alberghiero sono quindi arrivati anche i carabinieri della locale stazione, che hanno avvisato anche i genitori straziati dal dolore di fronte al corpo senza vita del povero ragazzo. L’intero paese è sotto shock come d’altronde gli insegnanti e i compagni di classe. Una morte assurda per lo studente appena 16 enne che ha sconvolto l’intero centro montano. Strazianti e commossi i messaggi degli amici sul profilo Facebook di Christian. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Roccaraso e di Castel Di Sangro che hanno provveduto a effettuare i rilievi chiedendo l’intervento del magistrato per risalire alle cause dell’incidente. I militari stanno ascoltando i compagni di classe e l’insegnante presenti al momento dell’incidente. Dalle prime informazioni sembrerebbe che il 16 enne sia caduto a seguito dello scivolamento della sedia per dondolio sbattendo poi la nuca sul muro. Un dramma che ha sconvolto l’intero Istituto e i genitori che, appena avvisati dalla dirigente scolastica, hanno raggiunto l’Istituto. La salma dello studente e’ stata portata all’obitorio dell’ospedale di Sulmona dove, su disposizione della locale Procura della Repubblica, sara’ effettuata l’autopsia, probabilmente domani. Stando ai primi rilievi medico-legali il ragazzo, colpendo il termosifone con la nuca, si sarebbe procurato la frattura della colonna cervicale con conseguente arresto respiratorio. Sia i compagni di classe della vittima che l’insegnate sono stati presi a sommarie informazioni dai carabinieri. Al momento viene esclusa la responsabilità di terzi. la Procura di Sulmona ha aperto un fascicolo.

Ci sarebbero due sedie fuori norma, in plastica, nella classe dell’istituto alberghiero di Roccaraso dove è morto oggi Christian Lombardozzi e, su una di queste, a quanto si è appreso, era seduto proprio il 17enne. Christian avrebbe provocato la deformazione della sedia con il dondolio della stessa e sarebbe così caduto. Tra l’altro, dalle testimonianze rese dai compagni di classe, si è appurato che pochi giorni fa Christian era stato protagonista di una caduta analoga.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Roccaraso: tragedia a scuola, studente batte la testa e muore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*