I vertici di Azione Politica valutano il deferimento di Roberto Santangelo

E’ clima da resa dei conti in Azione Politica: il movimento sta valutando il deferimento del consigliere regionale Santangelo ‘reo’ d’aver disatteso le indicazioni sul cosa fare, e cosa no, in consiglio.

E’ con un lapidario comunicato stampa che Azione Politica dichiara di aver messo “sotto processo” Roberto Santangelo. Così alla stampa.

L’organismo di garanzia di Azione Politica, composto da Berardino Fiorilli, Pierluigi Panunzi e Rudy Di Stefano, sta valutando il deferimento del consigliere regionale Roberto Santangelo. La decisione è maturata nella serata di ieri, alla luce degli accadimenti degli ultimi dieci giorni. La decisione è stata notificata stamani via posta raccomandata. Le motivazioni che hanno portato alla decisione sono: aver disatteso l’indicazione politica del coordinamento regionale e dell’assemblea e aver trattato le sue posizioni personali con il presidente della giunta regionale d’Abruzzo a discapito di tutto il movimento civico, senza avere precisa delega. Lo stesso comitato stigmatizza l’operato di Fratelli d’Italia per l’azione ostile messa in atto dai suoi iscritti, prima escludendo AzP dal governo regionale e poi cercando di sottrarre iscritti al movimento“.

Sii il primo a commentare su "I vertici di Azione Politica valutano il deferimento di Roberto Santangelo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*