L’Aquila, centro storico: Poste italiane cerca un immobile di 350 mq

Poste italiane vuole riaprire un ufficio postale a servizio della rinascita della città. E’ l’impegno preso nel corso di un incontro con l’associazione “L’Aquila centro storico”.

Cercasi immobile di 350 metri quadrati, in un unico piano e con tanto di servizi. Dove? In centro storico, specificamente nel perimetro del cosiddetto asse centrale. Obiettivo: il ritorno in centro storico delle poste. Non più un ufficio centrale, come quello di piazza Duomo, venduto all’indomani del sisma; ma un ufficio postale più piccolo, a servizio dei cittadini. Un contributo alla rinascita sociale della città colpita dal sisma, più che una scelta economicamente vantaggiosa per la società del servizio postale italiano, essendo la presenza di cittadini insufficiente per giustificare la riapertura di un ufficio postale.

A promettere l’importante passo verso il ritorno in centro è stato il responsabile Corporate affairs di Poste italiane Giuseppe Lasco, che alcuni giorni fa ha accolto nella sede romana della presidenza di Poste italiane, una delegazione di rappresentanti dell’associazione “L’Aquila centro storico” , (associazione che mette insieme i residenti, le attività produttive e professionali del centro città-: i coraggiosi che sin dall’immediata uscita dell’Aquila dalla gestione dell’emergenza sono tornati a lavorare – e quando possibile a vivere – fra i cantieri ancora in corso. Un passo fondamentale, secondo l’associazione, se si vuole davvero investire nel futuro dell’Aquila.

Un impegno, quello di Poste italiane che già nei prossimi giorni potrebbe avere degli sviluppi concreti: si attende infatti che l’ufficio immobiliare di Poste contatti l’associazione per poter cominciare a porre le basi della ricerca di un edificio adatto. Se sia un reale interesse “morale” di Poste, o piuttosto un’operazione d’immagine visto l’avvicinarsi del decennale del sisma, forse conta poco. Quel che conta per le ormai centinaia di persone che ogni giorno vivono o lavorano in centro, è l’impegno a mettere un tassello in più nel ritorno alla normalità.

LA NOTA DELL’ASSOCIAZIONE CENTRO STORICO:

“Abbiamo incontrato in piena autonomia e come da statuto” si legge in una nota dell’associazione “il dott. Giuseppe Lasco. Motivo dell’incontro: il rientro di un ufficio postale in centro storico, una priorità per i cittadini che lo vivono quotidianamente ma anche per la rinascita del centro stesso. La riunione si è rivelata assolutamente positiva: l dirigenza di Poste Italiane vuole rendersi pienamente partecipe della rinascita del centro dell’Aquila e, nonostante le difficoltà oggettive, in primis l’insufficiente pedonalizzazione giornaliera atta a giustificare la riapertura di un ufficio postale, si è resa pienamente disponibile a riportare al più presto una sede in centro. Il settore immobiliare di Poste, già dai prossimi giorni, attiverà una ricerca sul territorio per l’individuazione di uno spazio che risponda al layout dell’azienda”.

 

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, centro storico: Poste italiane cerca un immobile di 350 mq"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*