L’Aquila, piano di protezione civile: ecco la mascotte Celestino

Finito nella bufera subito dopo il sisma del 6 aprile 2009 perché ritenuto inefficace, incompleto e sconosciuto ai cittadini, il piano di Protezione civile dell’Aquila è operativo.

Già messo alla prova con l’Adunata degli Alpini che si è tenuta un anno fa, ad esempio, il piano è completamente nuovo, articolato in 8 sezioni di rischio, tra cui quello idrogeologico e idraulico, incendi boschivi, sismico, neve e ghiaccio, e una parte specifica dedicata al centro storico.

studenti con Prof. Fanale

 

A spiegarne la funzionalità è il consigliere Giuliano Di Nicola. Intanto è stata realizzata dagli studenti del corso di graphic design dell’Accademia di Belle arti la nuova mascotte della Protezione civile del Comune: si chiama Celestino.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, piano di protezione civile: ecco la mascotte Celestino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*