L’Aquila: Il Ponte per la Mausonia non piace a Monsignore

L’Aquila: Il Ponte per la Mausonia non piace a Monsignore Orlando Antonini, studioso ed appassionato di architettura urbana, rovinerebbe lo skyline storico ed inconfondibile dell’Aquila.

In realtà Mons. Antonini si era già espresso negativamente nei giorni scorsi trovando però l’assoluta indisponibilità al confronto da parte delle istituzioni. Il concetto é ribadito e meglio dettagliato questa mattina attraverso un’intervista rilasciata al giornalista aquilano Goffredo Palmerini. Questo il suo pensiero:

“Un ponte di tipo strallato, se piantato tra Porta Napoli e la Mausonia con i suoi alti pennoni e i diaframmi dei tiranti disturberà notevolmente la visione del profilo meridionale della città e del suo sinuoso circuito murario. Oltre il suo straordinario patrimonio monumentale é anche il suo profilo urbanistico storico a rendere l’Aquila tanto tipica ed attraente, mentre il volto modernizzante  invece di abbellirla l’ha snaturata.”

Al di là dell’aspetto estetico, però, c’é comunque una stringente necessità di alleggerire il peso atavico della viabilità nel centro aquilano, e quest’opera infrastrutturale darebbe un grande contributo a risolvere il problema. Da questo punto di vista, sempre rispondendo alle domande di Goffredo Palmerini, Mons. Antonini parla di un’alternativa, per altro già esistente:

“E’ quella del tunnel per Martini, meno invadente sul paesaggio, non intacca lo skyline urbano ed é meno pesante per i contribuenti. Il Ponte per la Mausonia non risulta tanto necessario considerando la fetta di città che dovrebbe servire e la prevista futura diminuzione del traffico intra moenia e tra l’altro- conclude Mons. Antonini – non andrebbe ad evitare agli automobilisti le fastidiose curve a gomito subito dopo l’uscita da Porta Napoli.”

Ricordiamo che all’opera si sono dette contrarie anche diverse associazioni ambientaliste e di tutela dei beni architettonici, ma il Comune, con il sostegno della Regione che su questa infrastruttura avrebbe già riservato dei fondi, continua per la sua strada verso….il Ponte per la Mausonia.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: Il Ponte per la Mausonia non piace a Monsignore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*