L’Aquila Giubileo: le misure antiterrorismo

L’Aquila Giubileo: le misure antiterrorismo. Gli sconvolgenti attacchi terroristici di Parigi hanno fatto salire i livelli di allerta sicurezza in tutta Europa, Italia compresa.

Il ministro degli Interni Angelino Alfano ha convocato una riunione del Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica per fare il punto della situazione alla presenza del premier Matteo Renzi. Il livello di allarme sul rischio di possibili attentati terroristici nel nostro Paese è stato fatto salire da Alfa 1 a Alfa 2, il gradino intermedio in una scala che arriva fino a 3.

Una misura inevitabile, specie in vista dell’approssimarsi del Giubileo straordinario voluto da Papa Francesco.

Le misure di sicurezza più rigide scatteranno naturalmente a Roma ma l’attenzione sarà massima in tutte le città italiane meta di pellegrinaggio che si preparano ad accogliere i milioni di fedeli attesi.

Una di queste sarà proprio L’Aquila.

Ieri, nel capoluogo abruzzese, alla presenza del procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Franco Roberti, è stato firmato un protocollo per favorire il dialogo tra le varie procure e i vari uffici giudiziari sul tema del contrasto al terrorismo.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila Giubileo: le misure antiterrorismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*