L’Aquila, call center: licenziamenti in arrivo all’E-Care

Sono 211 i lavoratori a tempo indeterminato in tutta Italia rischiano di perdere il loro posto di lavoro nei cinque call center dell’E-Care, di cui 26 a Monticchio.

Proprio il call center E-Care dell’Aquila starebbe procedendo, contemporaneamente, all’assunzione di lavoratori interinali. Un controsenso per i sindacati. Un duro colpo per L’Aquila, che sul fronte dei call center sta assistendo negli ultimi mesi all’apertura di una serie di vertenze, ultima in ordine di tempo quella del Globe Network, che gestisce le pratiche per l’operatore telefonico H3g: da lunedì prossimo partiranno le lettere di licenziamento per 234 lavoratori, mentre proprio il giorno dopo si terrà al ministero per lo Svillupo un nuovo incontro per trovare soluzioni dopo quello finito con un nulla di fatto due giorni fa.

Quanto all’E-Care, i sindacati non abbasseranno a guardia e domani si riuniranno in assemblea. All’origine della decisione, spiega la E-Care, c’è principalmente una perdita di ricavi, registrata nel primo semestre 2016, di 10 milioni di euro, dovuta principalmente a un calo di attività determinato dal ritiro di alcune commesse, come quelle di Acea, Lottomatica e TeleTu.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, call center: licenziamenti in arrivo all’E-Care"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*