Ladri sotto l’ombrellone: incastrati da WhatsApp

whatsapp

Incastrati da WhatsApp, tempi duri per i ladri sotto l’ombrellone: Carabinieri e bagnini hanno creato un gruppo sul social contro i furti in spiaggia.

Rubano lo zaino di una turista ascolana con pochi euro lasciato sotto l’ombrellone sulla spiaggia, bloccati grazie a WhatsApp. A Martinsicuro, Carabinieri e bagnini sono in contatto fra loro sul social nel gruppo “Mille occhi sulla costa”, creato nell’ambito dell’omonimo protocollo siglato tra Prefettura e Comuni. Una pattuglia del radiomobile di Alba Adriatica ha fermato i due, marocchini di 21 e 33 anni che, processati, hanno patteggiato 8 mesi di reclusione e 400 euro di multa.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Ladri sotto l’ombrellone: incastrati da WhatsApp"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*