Italiana uccisa in Kenya: Rita Fossaceca aveva vissuto a Chieti

Italiana uccisa in Kenya: Rita Fossaceca aveva vissuto a Chieti dove si é laureata e specializzata presso la Facoltà di Medicina “G. d’Annunzio” ed era stata iscritta all’Ordine dei Medici del capoluogo teatino.

51 anni, originaria del Molise, la Fossaceca si é specializzata nell’ateneo teatino prima in chirurgia d’urgenza e poi in radiologia. Prestava servizio presso l’Ospedale Maggiore della carità di Novara diretto del Professor Alessandro Carriero presidente della ForLife, una Onlus impegnata in assistenza sanitaria nei paesi più poveri. Rita era in Kenya per via proprio di uno dei tanti progetti della ForLife, era lì per aiutare le gente del posto, ma sabato sera é rimasta vittima di una feroce rapina nella sua abitazione nel villaggio di Mijomboni, a pochi chilometri da Malindi. Rita Fossaceca era a cena con i suoi genitori, lo zio sacerdote e due infermiere, anch’esse volontarie di ForLife, improvvisamente l’arrivo del commando, molto probabilmente formato da banditi comuni che hanno cominciato a picchiare i presenti. La dottoressa é intervenuta per difendere i suoi genitori, ma é stata raggiunta da un colpo d’arma da fuoco sul petto. La Farnesina si sta occupando del caso in collaborazione con l’ambasciata italiana a Nairobi per far rientrare rapidamente in Italia la Salma di Rita e gli altri italiani presenti, in particolare il padre della vittima e le due infermiere rimasti feriti. Nelle ultime ore la polizia locale avrebbe fermato tre sospetti.

A Chieti il cordoglio dei tanti che la conoscevano, in particolare di Ezio Casale presidente dei Medici e degli odontoiatri teatini, ma anche del Rettore Carmine Di Ilio, tutti ricordano Rita come una persona eccezionale sia per le sue capacità professionali, ma soprattutto per quella carica di bontà ed umanità che aveva in ogni cosa che faceva.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Italiana uccisa in Kenya: Rita Fossaceca aveva vissuto a Chieti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*