Indagata la madre della 16 enne di Teramo vittima di degrado

Era in casa sporca e coperta di pidocchi, ora è ricoverata in ospedale anche per altri accertamenti: indagata la mamma della 16 enne di Teramo vittima di degrado.

All’inchiesta per abbandono di minori, immediatamente scattata dopo che i carabinieri hanno trovato in un alloggio popolare di Teramo una ragazza di 16 anni sporca, coi pidocchi e piena di segni di degrado, si aggiunge la sospensione della potestà genitoriale. La povera ragazzina è stata trovata rannicchiata in un angolo della casa con i lunghi capelli diventati una matassa di sporcizia e insetti: è una brutta storia di degrado e disagio quella che, grazie alla segnalazione di alcuni residenti della zona allarmati per non aver visto più fuori casa la ragazza, i carabinieri raccontano negli atti affidati al tribunale dei minori. Non una parola  da quella bocca di adolescente ferita e ingannata dall’unica persona che avrebbe dovuto prendersi cura di lei, la madre. Sono stati proprio i carabinieri a chiamare l’ambulanza del 118 a bordo della quale la giovanissima è stata trasportata al Mazzini. Dopo il primo intervento per i pidocchi è stato disposto il ricovero per tutti gli accertamenti: la madre, ora indagata per abbandono di minori, si è vista anche sospendere la potestà genitoriale.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Indagata la madre della 16 enne di Teramo vittima di degrado"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*