Scia di sangue sulle strade d’Abruzzo: 6 vittime in una notte

Gravissimo incidente a Moscufo nella notte. Decedute quattro persone a bordo della stessa auto finita contro un albero.

Un incidente mortale è avvenuto la notte tra venerdì 21 e sabato 22 febbraio a Moscufo, intorno alle ore 2:00 sulla sp 59 in località Pischiarano. L’incidente ha coinvolto una sola autovettura, un’Audi coupè, a bordo della quale vi erano quattro uomini, tutti deceduti. L’auto si è schiantata contro un albero. Sono stati i residenti a dare l’allarme. Sul posto il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Montesilvano per gli accertamenti sulla dinamica.

Alla guida dell’Audi vi era Adriano Sborgia, 34enne di Senarica di Moscufo. Con lui hanno perso la vita padre e figlio di Villa Raspa di Spoltore Fabrizio e Simone Cerretani, 54 e 24 anni, ed un uomo di 50 anni di Pescara, Maurizio D’Agostino. L’auto su cui viaggiavano, un’Audi A 5, secondo una prima ricostruzione, per cause in corso di accertamento è uscita fuori strada ed è finita contro un albero. Vista la violenza dell’impatto e considerati i danni riportati dal veicolo, letteralmente spaccato in due, non è escluso che all’origine dello schianto ci sia la forte velocità. Lanciato l’allarme, attorno alle 2.30, sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118, ma per i quattro non c’è stato niente da fare. Intervenuti anche Vigili del Fuoco e i Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, per tutti gli accertamenti del caso.

In un altro incidente a pochi chilometri e pochi minuti di distanza, un morto ed un ferito

Anche nel teramano una vittima, con la stessa dinamica

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "Scia di sangue sulle strade d’Abruzzo: 6 vittime in una notte"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*