Il Sax di Piero Delle Monache suona per l’Unesco

Il Sax di Piero Delle Monache suona per l’Unesco. Il musicista pescarese sul palco in tre eventi distinti da questa sera fino a domenica tra Abruzzo e Marche.

In programma una serata di  solidarietà con Michele Di Toro e per una lezione concerto in collaborazione con l’Unesco. Tre appuntamenti  di primavera di Piero Delle Monache, da questa sera a domenica.  Il primo live in ordine di tempo è quello di domani al “Futuro Imperfettto” in Via Bologna a Pescara. Il talentuoso sassofonista e compositore si esibirà in un reading – intitolato Periferie – realizzato con Emiliano Scenna (attore). Appuntamento alle 21 (ingresso 5 euro con tessera) per una immersione nel mondo letterario di Raymond Carver, scrittore e poeta americano, è stato anche redattore della rivista letteraria Toyon e docente universitario di creative writing.

“Questo progetto nasce dalle periferie, siano esse urbane, umane o biografiche – dichiara Scenna -. Per questo, in un certo senso, i testi che leggeremo e suoneremo sono tutte nostre periferie”.
Formatosi frequentando nomi come Cesar Brie, Beatrice Bracco, Gary Brackett, Scenna ha preso parte a oltre 30 produzioni teatrali. Diverse anche le esperienze cinematografiche, un esempio su tutti L’aggettivo flessibile di Raoul Vecchiola (anche lui pescarese), clip sulla precarietà lanciato da Repubblica e forte di migliaia di visualizzazioni. A seguire, sabato 29, Delle Monache si sposterà nelle Marche in compagnia di Michele Di Toro: appuntamento alle 21,15 al Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto con un elegante duo sax e pianoforte. Gli apprezzati musicisti, rodati amici di palco, suoneranno musiche originali e qualche standard per gli studenti dellUnicam.
“E’ un onore per noi – dichiarano i due artisti – poter offrire la nostra musica in simili circostanze. Da abruzzesi infatti, tematiche come il terremoto non possono trovarci indifferenti, tutt’altro. Proprio per questo, un concerto dedicato ai nostri connazionali colpiti dal sisma ci sembrava il minimo che potessimo fare”.
Ingresso ad offerta libera. Con il ricavato della serata – organizzata in collaborazione con il Comune, l’Università, l’associazione Alumnicam, Musicamdo, TAM Tutta un’altra musica e il MIDJ – si copriranno le spese di cablaggio per portare internet nelle “casette” attualmente abitate dagli studenti terremotati.  Si chiude il giro a Chieti domenica 30 alle ore 20 per la Giornata internazionale del jazz in collaborazione con l’Unesco e altri importanti operatori del territorio. Appuntamento gratuito al Caffè Vittoria per l’incontro “Il Jazz contemporaneo”. Una vera e propria lezione-concerto che vedrà Delle a monache spaziare dal sax alle nuove frontiere elettroniche.

 

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Il Sax di Piero Delle Monache suona per l’Unesco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*