Il giorno dello “Sfiducia day” a Pescara

riviera pescara

Il giorno dello “Sfiducia day”  a Pescara. Un mare inquinato… un  mare di polemiche che non accennano a placarsi e che vedono nel mirino il sindaco di Pescara Marco Alessandrini. Alla raccolta firme organizzata dal coordinamento Noi con Salvini e alla mozione di sfiducia annunciata da Forza Italia  si aggiunge lo Sfiducia Day del Movimento 5 Stelle.

Sul piazzale del municipio  i penta stellati hanno raccolto le firme dei consiglieri comunali necessarie per poter presentare e poi votare in consiglio comunale la mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco Alessandrini. Il M5s, infatti, dopo la querelle relativa all’ordinanza di divieto di balneazione tenuta nel cassetto dal primo cittadino, ha inviato una mail con il testo della mozione di sfiducia a tutti i consiglieri comunali invitandoli a sottoscrivere l’atto e ad apportare eventuali modifiche o integrazioni al testo. Sono necessarie 13 firme ( per la presentazione della mozione e 17 per la sfiducia)  e fino alle ore 12.30 di questa mattina ne erano state raccolte 12. Il capogruppo del M5S Enrica Sabatini ha lanciato un appello ai consiglieri comunali di Sel, Sinistra Ecologia e Libertà, affinchè si uniscano alla petizione per

“ mettere di fronte alle proprie responsabilità il Sindaco e la sua Giunta”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Il giorno dello “Sfiducia day” a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*