Il 12 luglio si inizia a smantellare Ombrina Mare

no-ombrina

Cala il sipario su Ombrina Mare, il progetto petrolifero che tanto ha fatto discutere negli ultimi anni. Il 12 luglio iniziano  le operazioni di chiusura del pozzo esplorativo, al largo della costa abruzzese.

“Dal 12 luglio al 12 agosto 2016 la società Rockhopper Italia Spa eseguirà, mediante l’utilizzo dell’impianto di tipo Jack-Up ‘Antwook Beacon’ e dell’unità di supporto Mimì Guidotti Cs 913, le operazioni di chiusura mineraria del pozzo denominato ‘Ombrina Mare 2 dir'”. E’ quanto si legge nella relativa ordinanza della Capitaneria di Porto di Ortona contenente tutte le prescrizioni per le unità navali in transito. Il coordinamento ‘No Ombrina’ ricorda il “risultato storico” dello stop al progetto. “E’ la prima volta che in Italia si ottiene che un giacimento non venga sfruttato – sottolinea Augusto De Sanctis – peraltro l’ultimo giacimento offshore trovato in mare in Italia dal 2008. E’ il coronamento di una lotta iniziata otto anni fa”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Il 12 luglio si inizia a smantellare Ombrina Mare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*