Fusione Camere di Commercio: Chieti prevale su Pescara

Fusione Camere di Commercio: Chieti prevale su Pescara per numero di consiglieri, 22 di area teatina, contro gli 11 di area pescarese. Sarà questo lo scenario che si andrà a delineare da qui ai prossimi 6 mesi.

Siamo ancora nel campo delle previsioni, ma stando ai numeri, per quel che riguarda le imprese iscritte, quelli della Provincia di Chieti sono inevitabilmente maggiori rispetto a Pescara. Su 90 mila, 50 mila vengono da Chieti, per non parlare dei rappresentanti delle varie associazioni di categoria presenti nel Cda: Confindustria, Cia, Confcommercio, tutte con prevalenza di delegati provenienti da Chieti. Dalla provincia di Chieti anche il rappresentante delle banche, così come per Casartigiani, qualche dubbio sul delegato Cna anche se secondo Di Costanzo (Cna Pescara) il delegato dovrà provenire dall’area adriatica. Se verranno confermati questi numeri dei 33 consiglieri nella grande Camera di Commercio di Chieti-Pescara, 22 saranno di area teatina e solo 11 di area pescarese.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Fusione Camere di Commercio: Chieti prevale su Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*