Furti di rame, romeno arrestato dai Carabinieri a Pescara

Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno arrestato, nella flagranza dei reati di furto aggravato, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, Adrian Constantinescu, 40 enne romeno, senza fissa dimora, il quale, nelle prime ore della mattinata odierna, si e’ reso responsabile di un furto aggravato di cavi di rame ai danni della Rete Ferroviaria Italiana.

Nello specifico, l’uomo e’ stato sorpreso dai militari mentre asportava 100 kg di cavi elettrici in rame prelevandoli, previa effrazione della recinzione metallica, dalla sottostazione elettrica “Pescara Portanuova”, ubicata in via Po. Alla vista dei carabinieri il romeno ha tentato la fuga, spintonando uno dei militari e rifugiandosi poi tra alcuni bancali in legno accatastati in loco, ma e’ stato poi scovato, bloccato ed accompagnato in caserma, mentre l’altro complice riusciva a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. La refurtiva, occultata tra la vegetazione spontanea, e’ stata recuperata e restituita contestualmente all’avente diritto, nella persona del responsabile di settore/trazione elettrica RFI. Assolte le formalita’ di rito, l’arrestato, al termine del rito direttissimo conclusosi alle 13.00, e’ stato tradotto presso la locale Casa Circondariale.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Furti di rame, romeno arrestato dai Carabinieri a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*