Frana un ampio versante sul Gran Sasso

Frana un ampio versante sul Gran Sasso al di sotto del sentiero che porta al bivacco Bafile a quota 2600 metri.

Inizialmente si era pensato ad un cedimento della “direttissima” che porta al Corno Grande, ma dopo una perlustrazione dall’alto con l’elicottero del Vigili del Fuoco la zona é stata individuata nella cosiddetta Valle dell’Inferno a quasi 3000 metri. Non ci sono persone coinvolte ma, per ragioni di sicurezza, tutta l’area é stata interdetta al passaggio degli escursionisti. L’allarme é stato dato da una persona che si trovava nel piazzale dell’albergo di Campo Imperatore, a 2130 d’altezza sulle pendici di Monte Aquila, nel massiccio del Gran Sasso d’Italia, la cui attenzione é stata richiamata da un forte boato e dall’alzarsi di un grosso polverone.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Frana un ampio versante sul Gran Sasso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*