Fallimento Pescara calcio – Le richieste del Pm

Fallimento Pescara calcio – Ecco le richieste del Pm Barbara Del Bono per gli imputati nell’ambito del procedimento giudiziario.

La pena complessiva richiesta, formulata davanti al Gup Mariacarla Sacco, , è di dieci anni. Nello specifico l’accusa ha chiesto quattro anni per Nicola Lisi ex presidente del cda; due anni per gli ex vertici della Banca Caripe Dario Mancini, Franco Coccioli e Tonino Di Berardino all’epoca dei fatti rispettivamente direttore generale, vice direttore e presidente dell’Istituto di credito e tutti giudicati con rito abbreviato. Gli altri tre imputati, gli ex presidenti Massimiliano Pincione e Gerardo Soglia, l’ex presidente Francesco Soglia saranno giudicati con il rito ordinario. La decisione del Gup è prevista per venerdì prossimo e le accuse per i sette imputati sono di bancarotta e bancarotta fraudolenta. Il fallimento risale al 19 dicembre 2008. Il 20 gennaio dell’anno successivo la società venne rilevata da una cordata di imprenditori locali e nacque la Delfino Pescara 1936

Sii il primo a commentare su "Fallimento Pescara calcio – Le richieste del Pm"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*