Teramo: Procura chiede processo per d.g. Profeta

Tribunale-Teramo

Teramo: Procura chiede processo per d.g. Profeta. Il Pubblico Ministero Greta Aloisi chiede il processo per l’ex direttore generale della Banca di Teramo Roberto Profeta accusato di estorsione.

Il dirigente avrebbe minacciato un imprenditore di non pagare i corrispettivi che la banca doveva per lavori svolti dall’azienda se non avesse sottoscritto abbonamenti delle squadre di Calcio e di Basket  di Teramo e finanziare iniziative delle società sportive della provincia teramana. Il manager avrebbe tratto anche vantaggi economici personali da queste operazioni finanziarie. La magistratura ha analizzato tutte le pratiche ed avrebbe rilevato illeciti. Le vittime sarebbero Patrizio Paterna ed il figlio Alessandro minacciati da Profeta che se non avessero sottoscritto dieci tessere di abbonamento del Teramo Calcio non avrebbe autorizzato il rinnovo dell’autorizzazione degli scoperti  sui conti correnti della Banca.  A questa si aggiungono altre minacce e soprusi che gli imprenditori hanno riferito ai magistrati

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Teramo: Procura chiede processo per d.g. Profeta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*