Earthquake: c’è un dodicesimo indagato

earthquake

Nell’ambito dell’inchiesta “Earthquake” sulla ricostruzione post sisma a Bussi e Bugnara c’è un dodicesimo indagato.

E’ indagato per turbativa d’asta, corruzione e sostituzione di persona in relazione alla ricostruzione della scuola di Bugnara. Si tratta del dodicesimo indagato nell’ambito dell’operazione denominata ” Earthquake”  , condotta dal Corpo Forestale dello Stato ,sulla ricostruzione post sisma che ha portato all’arresto ai domiciliari sette tra imprenditori, tecnici e professionisti a Bussi sul Tirino. L’architetto Antonio  Ciccarini ha ricevuto l’avviso di garanzia, emesso dalla Procura di Pescara, perchè si sarebbe sostituito ad uno degli altri indagati, Antonio D’Angelo, nel corso dell’incontro presso un ristorante di Bussi insieme a Melchiorre e Roscini, altri due indagati, e spacciato per D’Angelo. Gli inquirenti hanno ricostruito che nell’incontro sarebbe stata consegnata una mazzetta consegnata da un imprenditore ai tre . Antonio D’Angelo oggi è stato ascoltato dai pm pescaresi ed avrebbe fortino alcune spiegazioni utili alla vicenda. Le forze dell’ordine hanno effettuato ulteriori perquisizioni .

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Earthquake: c’è un dodicesimo indagato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*