Direttiva Bolkestein, a luglio la sentenza dell’U.E

Direttiva Bolkestein, a luglio la sentenza della Corte Europea. C’è grande attesa per la sentenza attesa per il 14 luglio prossimo della Corte di Giustizia Europea sui vari ricorsi presentati dalle associazioni dei balneari contro la proroga ventennale imposta dalla Direttiva Bolkestein. Luguria, Emilia Romagna ed Abruzzo compatte per portare avanti un’unica voce così come ha sottolineato il coordinatore nazionale della CNA Balneatori Cristiano Tomei.

Pur mantenendo uno spirito collaborativo con il Governo Nazionale le associazioni di categoria ribadiscono la posizione di contrarietà totale alle gare ed indicano come unica via di uscita quella di una norma chiara che preveda una proroga almeno trentennale, ponendo in questo modo la parola fine a questo clima di profonda incertezza. I nostri associati e gli imprenditori del settore più in generale, ha sottolineato ancora Tomei, in quest’ultimo periodo, hanno smesso d’investire. A subirne le conseguenze i tanti lavoratori e l’economia turistica balneare più in generale.

 

Sii il primo a commentare su "Direttiva Bolkestein, a luglio la sentenza dell’U.E"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*