Delitto di Ancona: 16enne difesa da Augusto La Morgia

Delitto di Ancona: 16enne difesa da Augusto La Morgia, noto avvocato pescarese, già legale, in passato, di Luciano D’Alfonso e Carlo Toto.

La Morgia affianca il collega Paolo Sfrappini in una vicenda ancora particolarmente complessa. L’omicidio della madre  della ragazzina, Roberta Pierini ed il grave ferimento del padre Fabio Giacconi, tutt’ora in coma all’ospedale di Ancona. A sparare Antonio Tagliata, il fidanzatino 18enne, con una calibro 9, che ora cerca di scaricare tutte le responsabilità confidando agli inquirenti che é stato spinto da lei a premere il grilletto. Una versione ovviamente smentita dai legali della ragazzina che aveva sì un rapporto difficile con la madre, specie negli ultimi tempi, ma che continua a sostenere con forza ai giudici che non pensava che quella pistola in mano ad Antonio fosse vera e che non lo ha assolutamente spinto a sparare.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Delitto di Ancona: 16enne difesa da Augusto La Morgia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*