L’Aquila, Perdonanza: ecco dama della Bolla e giovin signore

Eleonora Ciocca ha 30 anni ed è una dipendente del Gran Sasso science institute. Ferdinando Carluccio è uno studente 19enne di Economia e commercio all’Aquila. Francesca Pancella ha 22 anni e studia Ingegneria. Sono questi i tre protagonisti del corteo della Perdonanza celestiniana di quest’anno.

Ossia Dama della Bolla, Giovin Signore e Dama della Croce, i tre simboli della città e del suo legame con la Perdonanza, i tre giovani che per entreranno a fare parte della storia del corteo celestiniano, studiato e rivisto negli ultimi anni grazie al lavoro filologico portato avanti dagli studiosi, in primis la storica dell’arte Giovanna Di Matteo. Il corteo di quest’anno è il 722esimo da quando nel 1294 Papa Celestino V istituì il primo Giubileo della storia del Cristianesimo.

Intanto negli occhi dei giovani che domenica 28 sfileranno per le vie della città verso la basilica di Collemaggio si legge tutto l’entusiasmo e la consapevolezza di indossare degli abiti importanti e di ricoprire un ruolo unico.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, Perdonanza: ecco dama della Bolla e giovin signore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*