Pescara: e l’aereo non sveglia la “Bella Addormentata”

gran sasso1

La foto di Guerino Di Francesco, sta facendo il giro del Web: da Pescara si scorge il profilo della “Bella Addormentata”, il Gran Sasso, che il passaggio di un aereo non sembra… svegliare.

Il Gran Sasso d’Italia è capace di offrirci scenari magici e inconsueti, come quello immortalato in una delle suggestive foto di Guerino Di Francesco. Si nota in modo netto il profilo della “Bella Addormentata” che, foschia permettendo, da Pescara appare come una giovane distesa, in lontananza, e al tramonto o all’alba, viene illuminata dai raggi del sole, gentile, rosso fuoco e pallido, a renderne ancora più bella la sagoma. In questa foto, l’aereo che è pronto ad atterrare o decollare, chissà, verso o dall’aeroporto, non sembra disturbare più di tanto il sonno della “Bella Addormentata” che continua, placida e maestosa, ad abbracciare Pescara, con il suo fiume e il suo mare, quasi a proteggerla con al vicina Maiella.

La Bella Addormentata è il profilo del massiccio del Gran Sasso d’Italia visto, in particolare al tramonto da Pescara e Montesilvano, dove la prospettiva consente di ammirare il Corno Grande e il monte Camicia allineati a formare rispettivamente il viso e il seno di una immaginaria donna distesa supina.

Il Gran Sasso, anche detto “Dolomiti del sud”,  è un complesso calcareo, ripido e brullo, a cavallo tra le province di Teramo e dell’Aquila. È formato da diverse creste: la più alta fra tutte è il Corno Grande, che raggiunge 2912 metri con la Vetta Occidentale, il Corno Piccolo (2655 m.) e il Monte Camicia (2564 m.). Tra i boschi e i prati, o lungo i torrenti, non è difficile incontrare l’aquila reale, il lupo appenninico e talvolta anche l’orso bruno marsicano.

12208424_897740873613201_6492649446210019731_n

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: e l’aereo non sveglia la “Bella Addormentata”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*