Abruzzo: orsi “mangioni”, porte metalliche per i pollai

orso-goloso1

Vita dura, in Abruzzo, per gli orsi “mangioni”: agli allevatori saranno forniti cancelli e porte metalliche per proteggere i pollai dalle loro incursioni.

Porte metalliche e cancelli offrono una migliore protezione dei pollai dalle incursioni degli orsi. L’associazione “Dalla parte dell’orso” ha deciso di fornirli gratuitamente agli allevatori che ne faranno richieste.

“La nostra associazione – spiega il responsabile Mimì D’Aurora – avuto un contributo di 3.000 euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio per interventi volti a creare una migliore condivisione della presenza dell’orso. Somme che noi intendiamo utilizzare per dotare gratuitamente i pollai dell’area frequentata dal plantigrado, di porte metalliche e cancelli in ferro. I cittadini interessati possono fare richiesta alla nostra associazione [email protected] oppure telefonare a 348 3420545 o 348 1199980 oppure rivolgersi al Bar Carioca Caffè, di fronte al Tribunale, a Sulmona”.

Le richieste saranno esaudite fino ad esaurimento della somma disponibile, seguendo l’ordine cronologico di arrivo.

“L’intervento consiste nell’acquisto e posa in opera del manufatto, a carico dell’associazione Dalla Parte dell’Orso”, conclude D’Aurora. “Chi ha avuto già danni può chiedere il rimpiazzo degli animali uccisi ai responsabili della Riserva del Monte Genzana che dispone anche di un finanziamento dato dalla nostra associazione per questo scopo”.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo: orsi “mangioni”, porte metalliche per i pollai"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*