Brignano non fa ridere il Cda del Marrucino

WCENTER 0REDACFBEZ - ENRICO BRIGNANO - EMAIL -

Una battuta del comico romano Brignano, durante una serata a L’Aquila, non fa ridere il Cda del Marrucino di Chieti. E’ polemica.

Forse voleva solo strappare un applauso, ma l’effetto è stato quello di urtare la suscettibilità di molti teatini che proprio non ci stanno a sentirsi offendere da un comico il Teatro Marrucino. Veniamo ai fatti: sembrerebbe che nella sua recente visita a L’Aquila, per l’inaugurazione della stagione teatrale, il comico romano Enrico Brignano abbia indirizzato al Cda del lirico d’Abruzzo critiche per la recente gestione  fino ad arrivare a definire le poltroncine del Teatro scomode perché ‘ a culo di gatto’. Potete immaginare le reazioni in città: Bruno Di Paolo, di Giustizia Sociale, non ha esitato a prendersela col sindaco Di Primio ‘perché – dice- se fosse vera la frase attribuita a Brignano il primo cittadino dovrebbe far sentire la propria voce in difesa di un gioiello come il Teatro e sopratutto della città tutta’. Una battuta poco divertente anche per il Cda del Marrucino, peraltro presentato nella sua nuova composizione appena lunedì: è il Presidente Sicari a far sapere che ‘ preferisce credere che la battuta in questione non sia vera o piuttosto sia stata mal capita’ aspettandosi in caso contrario le scuse ufficiali del comico romano.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Brignano non fa ridere il Cda del Marrucino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*