L’orsetta Morena sta bene e va in letargo

Deperita e senza mamma vagava a Villavallelonga dove gli operatori del Parco l’hanno trovata: dopo mesi di cure l’orsetta Morena sta meglio e finalmente andrà in letargo.

Trovata il 22 maggio scorso a Villavallelonga, senza mamma e sottopeso, quando aveva tre mesi e pesava appena tre kg, è stata svezzata con successo dagli esperti del Parco. Finalmente sta meglio l’orsetta Morena e per questo è stata rilasciata in vista del letargo: monitorata e amorevolmente curata dallo staff veterinario, e non solo, del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise Morena è uno splendido esemplare di orso marsicano. Ora Morena sarà seguita grazie al radiocollare satellitare di cui è stata munita prima del rilascio. ‘Il Parco ringrazia il Corpo Forestale – dichiara il presidente, Antonio Carrara – per il supporto logistico fornito e tutti coloro che hanno lavorato e collaborato all’operazione di recupero dell’orsetta’. Un ringraziamento particolare a John Beecham che sulla reimmissione in natura di orfani di orso vanta una grande esperienza ed è arrivato ad agosto dagli Stati Uniti per offrire la sua consulenza al Parco. Beecham ha inviato ieri allo staff un messaggio, in qualche modo rivolto anche alla piccola Morena: ‘Complimenti! Avete fatto un ottimo lavoro con Morena. Adesso tocca a lei sfruttare al meglio l’opportunità di vivere libera in natura. Nelle foto si vede che sta molto bene. Aspetto con ansia gli aggiornamenti’.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "L’orsetta Morena sta bene e va in letargo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*