Pescara: violenza donne, aumentano gli sos

violenzedonne

Pescara: violenza donne, aumentano gli sos. Cresce il numero delle donne che si rivolge per la prima volta al Centro Antiviolenza Ananke di Pescara.

I dati diffusi dal Centro nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne dicono che dal mese di Novembre del 2014 allo scorso ottobre 483 vittime di violenza, maltrattamenti o stalking si sono rivolte ad Ananke. Lo scorso anno sono state 315. La maggior parte di loro è di nazionalità italiana, anche aumentano le straniere, si tratta soprattutto  di donne dell’Europa non comunitaria, dell’Asia e del Sud America. Sono donne di età compresa  tra i 30 e i 49 anni, l’82% risiede a Pescara o in provincia. La violenza domestica è la più frequente, infatti il 43% delle donne ha un marito oppure un convivente ed il 30% esce da una relazione domestica violenta alla quale spesso assistono i figli. Medio il livello di istruzione delle donne che chiedono aiuti e nel 52% dei casi hanno un lavoro. La violenza psicologica e quella fisica sono le forme più frequenti a cui spesso si aggiungono situazioni di violenza economica. Partendo dai bisogni e dalle richieste delle donne il Centro Antiviolenza Ananke ha realizzato un percorso di uscita dalla violenza finalizzato all’uscita dalla situazione concordando le modalità con la vittima delle violenze.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Pescara: violenza donne, aumentano gli sos"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*